Tempi di visualizzazione della pagina web e posizionamento organico su Google

Con il post di oggi desidero riprendere un tema toccato da Edward Miller, Ceo di Software Research, durante l’intervista della scorsa settimana  “velocità di caricamento di una pagina o di un sito e frustrazione degli utenti.Ma siamo sicuri che solo gi utenti si frustrino? vuoi vedere che anche Google ne tiene conto!

E’ stato dimostrato che un server lento o il lento caricamento di una pagina dalla grafica pesante, possono disturbare l’esperienza dei visitatori e quindi  causare un rimbalzo degli stessi o l’abbandono prematuro del sito. Inoltre, se il sito è troppo lento a rispondere al motore di ricerca in tempi ragionevoli, la pagina potrebbe non essere indicizzata.

Il rate di rimbalzo sta cominciando ad essere preso in considerazione, soprattutto perché si ritiene che sia uno dei tanti parametri di qualità che Google utilizza per posizionare  una specifica pagina o sito nelle pagine dei risultati delle ricerche.

Più lentamente viene caricata una pagina, più alto potrebbe essere il rate di rimbalzo.

E’ verosimile che un alto rate di rimbalzo possa contribuire ad un più lento posizionamento, che è un segnale di scarsa qualità della pagina.

D’altronde, già dal 2008 Google Adwords utilizza il tempo di caricamento di un sito o di una pagina come fattore determinante per attribuire il punteggio di qualità della pagina. Non è una forzatura ritenere che Google, per la parte di ricerca organica,  stia applicando il rate di rimbalzo come un fattore di posizionamento per determinare la posizione di un URL in relazione ad una specifica “query”  del sito.

Google è sempre stato molto chiaro sul fatto che l’obiettivo principale è fornire sempre i risultati più veloci e qualificati alla propria utenza.

Allora la domanda è: “qual’è un buon tempo di caricamento delle pagine per essere certi di star facendo tutto il possibile per andare incontro ai parametri di Google? ma soprattutto non frustrare i nostri utenti?

Qualcuno dice 4 secondi, altri 2 secondi. Qual’è la vostra esperienza? e come state monitorando i tempi di visualizzazione di una pagina e le sue correlazioni con il posizionamento organico su Google?

Leave a Reply